BLOG MAGIA & MISTERO

Blog di Magia & Mistero  di Roberto Mago e master Reiki

Magico Rituale

MAGICO RITUALE

                                   Rituale alla portata di tutti per un aiuto economico

Ecco un Rituale di aiuto per tutti,per chiedere un soccorso un appello di aiuto Divino

 

Accendere le 3  candela  a triangolo

 

1 Candela Oro / o gialla

 

 

al centro del triangolo una vostra foto

 

 

 

Candela azzurra                           Candela azzurra

Iniziare con il farsi il segno della croce , ( alzare le mani al cielo e dire.)

“Il mio aiuto è nel nome del Signore che ha creato il cielo e la terra ! misericordia io invoco  mio padre celeste ascolta la mia preghiera!”  ( abbassi le imponi verso il triangolo delle candele ) e reciti la seguente preghiera :  Sia il tuo nome sempre,davanti al sole permanga il suo nome,e siano benedette in lui tutte le stirpi della terra,e tutte le nazioni lo proclamino beato,benedetto è il  signore,Dio d’Israele colui che solo opera prodigi, benedetto sia il nome della sua gloria in eterno, della sua gloria sia piena la terra. Amen

O buon San Giuseppe,voi avete nutrito la vostra  santa famiglia con il vostro lavoro, protetto la vostra santa vergine e il bambino Gesù,fatemi la grazia di poter fare onore ai miei affari ed al mio lavoro donate prosperità,senza fare del torto a persone e di poter fare del bene tutte le volte che ne avrò l’occasione:donatemi la buona  sorte e la prosperità, santi del cielo e buoni spiriti della sua celeste armata per la  vostra virtù e la vostra bontà, mettete in fuga tutti i miei nemici,portatemi la buona sorte e la prosperità a questo mio lavoro ( esprimere il vostro intento e desiderio)ed  esauditemi nei miei progetti  e in tutte le mie opere siatemi accanto a sostegno e difesa da insidie e pericoli difendetemi,dalla rovina proteggetemi,e allontanate da me ogni  subdola persona che possa  attentare al mio lavoro, ai miei guadagni,ai miei doveri di sincerità e di onesta: gloria  sia al Padre Al Figlio e Al Santo Spirito Amen

( ora riflettete visualizzate al meglio la vostra situazione come se già si sta risolvendo) Che il signore esaudisci il  mio desiderio (dire il proprio nome  o dei familiari ) e dal trono del tuo santuario,e da Sion il tuo sostegno, ramenti ogni mia preghiera e ascolta la mia supplica,e compia il signore tutte le mie richieste,con cuore umile sono  state espresse,con sincerità e verità sono state pronunciate dalle mie labbra, non negarmi il tuo aiuto e sostegno e soccorrimi /ci  in questo momento di dura prova, sii accanto a me( dire il Nome…) tuo umile servo e accordami la tua protezione al mio operato e al mio lavoro,donami la tua protezione affinché questa mia opera ( dire il desiderio  intenzione….) possa donare quei frutti tanto attesi,e possa felicemente e serenamente renderti grazie in eterno

( meditare su quanto detto e sentire con fiducia che tutto si risolverà)  questa preghiera va fatta per  9 giorni iniziando o di Domenica o di giovedì in fase di una luna crescente , al termine della preghiera si spengono le candela senza soffiarci sopra  e si riaccenderanno il giorno dopo ,cercate durante i 9 giorni di mantenere la stessa ora

Rituale del Natale per purificazione e protezione

Piccolo Rito di Natale alla portata di tutti

Un Rito Magico alla portata di tutti da farsi alla vigilia di Natale dopo la mezzanotte valido fino a mezzogiorno,per propiziare purificazione protezione e aiuto per il proprio benessere   segue ora le istruzione per il da farsi:

accendere tre candele messe a triangolo   2 rosse e una  color Oro o pure gialla se non si trova candela oro

benedite  con un po’ di acqua benedetta dicendo con l’energia di questo santo natale vi benedico  nel nome della saggezza del Padre e per l’amore del figlio e per lo spirito di questo Natale

tenendo le candele nella mano destra vi segnerete

predisponete le candele sul vostro tavolo o altarino la dorato all’apice del triangolo

candela oro

°

 

Rito magico Augura Buon Natale e buone Feste

 

°    candele rosse   °

Accenderle e recitare : 1 parte

Vieni Spirito santo,riempi  i nostri cuori e infiammali del fuoco del tuo Amore! vieni spirito Santo ,e fa discendere dall’alto dei cieli un raggio della tua luce!Vieni Padre dei poveri, vieni fonte di Grazia,vieni luce dei cuori! tu sei il perfetto Consolatore,l’ospite benefico dell’anima ed il suo più dolce rinnovamento! nel lavoro,nostro riposo,nelle prove ,nostro sollievo, nelle lacrime la nostra consolazione. O beata luce,penetra e colma i nostri cuori, Senza l’assistenza della tua grazia,niente dell’uomo è  innocente Purifica in noi ciò che è macchiato,bagna ciò che è arido, guarisci ciò che è malato. Fa piegare la nostra durezza,  riscalda la nostra tiepidezza, ripara le nostre vie smarrite. Accorda i tuoi doni sacri a chi fedelmente pongono in te la loro fiducia. Da a noi e a loro il merito delle Virtù, conducibili al porto della salvezza e fa che godano alla felicità eterna   …  meditare su quanto espresso nella preghiera santa

2 parte  recita:Tu  che nell’armonia dell’universo imprimesti il sacro suggello del  mio primo vagito per ricollegare la mia esistenza umana alla tua origine Divina, tu  che nell’amplesso di opposte e analogiche correnti del tuo moto, incessantemente crei, trasformi e distruggi nell’eternità  del tempo, Tu che per plasmare una nuova forma più  confacente alla esplicazione della  Tua volontà,ti allontani dallogoro corpo con l’emissione respiro,sei Tu il verbo Eterno che,nel dare vita  alla forma concepita in un attimo vibrante di concepita in  un attimo vibrante di amore, elevi il più armonioso inno di gloria al tuo stesso creatore.Tu che sei luce confinata in me e che ai miei occhi accecati dall’errore ti nascondi con l’abbagliante Tuo splendore,sei Tu Intelligenza unica, duplice nell’aspetto di moto triplice nella manifestazione. Tu che sei Fuoco Creatore delle mie esistenze passate e future e sei Amore purissimo,Onnipotente,allontana da me ogni errore e concedimi la virtù  che da scienza del Tuo verbo realizzatore nella legge assoluta e cosciente della tua luce in me.  esprimo  e chiedo LUCE FORZA e LIBERAZIONE.

3 parte : ripetere  la prima parte  e finire con le parole   coi sia  nel nome della saggezza del padre e dell’amore del figlio e della forza dello spirito natalizio amen

PS: consiglio per benedizione delle candele se non trovate acqua benedetta ,usate acqua di lurdes o acque  simili  conosciute come acque vibrazionali o di luce

 

Magico Augurio

, ,

Preghiera per favorire una guarigione

Magica preghiera per chiedere la guarigione

la preghiera  e sempre un aiuto per chiedere aiuto nella guarigione di una malatia appello di aiuto per ogni necesita

Speciale preghiera per una guarigione

ARCANI MAGGIORI

 I TAROCCHI

Affidarsi alla divinazione  in questo caso alla lettura del  tarocco per analizzare cosa la vita ci riserva considerando il tracciato della linea della vita,nella ricerca dei nostri arcani personali

Nella lettura del Tarocco è importante conoscere i propri 5 arcani maggiori della vita,ciò permette di tracciare la propria linea della vita .il 1° Arcano rappresentera la propria personalità il 2° Arcano rappresenta l’ambiente di nascita, la nostra infanzia e il ceto socialeil 3° Arcano rappresenta ciò che dobbiamo raggiungere, le nostre meteil 4° Arcano rappresenta ciò che noi dobbiamo portare, riflessione in età maturail 5° Arcano sarà la somma di tutto ciò: è la sintesi, il karmaConoscere i nostri arcani maggiori, che è il tracciato della nostra esistenza, permetterà di trarne vantaggi e profitti nella vita. Se pur non potendo evitare gli ostacoli ,si riuscirà a far si che le esperienze ci siano utili. La linea della vita è triplice fisico/mentale/metafisica. Conoscere questi arcani sarà più utile anche per una lettura dei tarocchi, per amore affari ecc…Posso calcolare i vostri arcani maggiori conoscendo il vostro nome di battesimo il cognome ,la vostra data di nascita, l’ora e il luogo di nascita ,chi fosse interesato il servizio a un costo di 40 € ecompreso la prima lettura dei tarocchi su un problema specifico.

Questo  un esempio del primo arcano calcolato a Roberto Lolli. Ne darò una spiegazione parziale per il rispetto della sua privacy. Con il suo consenso ora la spiegazione del primo arcano:il suo primo è l’Arcano La forza: assicura a Roberto Lolli la forza interiore per vincere competizioni, in poche parole la sua personalità è rappresentata da l’arcano in corispondenza al segno leone. Il suo profumo l’incenso, la pietra la Giada, i colori giallo arancio, l’animale il leone, la pianta maggiorana, i luoghi per lui idonei piccoli paesi.Esempio: il colore basterà fissarlo per metterlo in uno stato di tranquillità, non è proprio necessario portarlo addosso, volendo lo potrà fare nei momenti che può servire. Il profumo, in questo caso ‘incenso, basterà bruciarne un poco nella camera da letto di tanto in tanto. La pianta maggiorana per lui è terapeutica anche da portare adosso come amuletto. Il leone come simbolo: con le persone di quel segno si potrà trovare bene. La pietra tenuta in mano nei momenti di tensione o di ansia ecc potra aiutare a scaricare tutto ciò.

Consulenza esoterica lettura tarocchi

La bacchetta magica

scongiuro con l’uso della bacchetta magica

 Uso della  bacchetta magica,la vostra bacchetta magica nella mano destra puntata verso i punti cardinali per il comando e invocazione degli elementi a  est e  dire con  fermezza  O potente Raphael nel nome di IHAVE  comanda all’aria di far  essere presente qui ora e subito in questo punto detto  Mizrach il tuo servitore chassan in onore e potere del principe potente ariel ora punta la bacchetta verso Sud: O potente Michael ,nel nome di ELOHIM ,comanda al fuoco di far essere presente qui ora e subito in questo punto detto Darom il tuo servitore ARAL in onore e potere del principe potente Seraph…. Puntare la bacchetta verso ovest O potente Gabriel nel nome di EL, comanda all’acqua di far essere presente qui ora e subito in questo punto detto Mearab il tuo servitore Taliahad in onore e potere del principe potente Tharsis. puntare la bacchetta verso nord: o potente auriel nel nome di ADONAI comanda alla terra di far presente qui ora e subito in questo punto detto Tzaphon il tuo servitore Phorlakh in onore e potere del principe potente Kerub Per tutti questi nomi di potenza e per la potenza dei suoni invocati io ti esorcizzo (tracciare ora un pentagramma con la bacchetta iniziando dalla punta inferiore a sinistra salendo alla punta in alto ecc…..)o spirito di Samael chiunque tu sia ( tracia ancora il pentagramma allo stesso modo)io ti esorcizzo mentre Mizrach ti colpisce con il pugnale di Chassan (tracia il pentagramma) io ti esorcizzo mentre Darom ti colpisce con la verga di fuoco di Aral (traccia pentagramma) io ti esorcizzo mentre Merab ti colpisce con la coppa di Taliahad (traccia il pentagramma) IO ti esorcizzo mentre Tzaphon ti colpisce con il sacro pentacolodi Phorlakh ( traccia pentragrama)    tracciare il (petragramma nell’aria ) e dire: che tutti gli spiriti siano a me soggetti, cosi,che ogni spirito del firmamento e dell’etere ,sulla terra e sott di essa; sulla terraferma e nell’acqua, dell’aria vorticosa e del fuoco ruggente, e ogni incantesimo e ferula di Dio possono essere a me obbedienti, IAO – SABAO – queste siano le parole. …………….. fate ora il vostro rito ………al termine del vostro rito  traccia il pentragrama e  dire: e ora che tutti  gli spiriti siano liberi.,Allontanatevi in pace e tornate alla vostra dimora e abitazioni e andate on la benedizione di YEHESHUAH  YEHOVASHAH.  e consigliabile ad ogni punto cardinale di accendere una candela del colore del’elemento corrispondente aria ,fuoco,acqua, terra

,

Sacchetto di Attrazione

Sacchetto di attrazione

Come realizzare un semplice talismano per attirare l’amore ,preparando un abitino,che consiste in un sacchettino come da tradizione secolari

di Roberto Milesi, Lunedì 28 maggio 2012 alle ore 11:57

Per far colpo istantaneamente su qualcuno,per apparire in forma smagliante, per attirare l’attenzione, si rivelerà utile portare questo sacchetto. Per costruirlo, vi serviranno tre mazzi di carte da gioco molto piccole,quelle di formato “mignon”.Dai mazzi dovrete estrarre le seguenti 21 carte: 3 jolly,3 assi di fiori,3 assi di quadri, 3 assi di cuore,3 fanti di quadri,3 re di fiori e 3 re di quadri. In un sacchetto di colore giallo, che avrete confezionato con un tessuto a vostro piacere,inserite poi le 21 carte, cucendo in fine l’apertura con un filo di un qualsiasi colore ma di materiale non sitentico. il sacchetto dovrà essere portato in tasca che abbia la capienza neccessaria per contenerlo. Recandosi cosi “Attrezzati” ad una festa o ad un appuntamento galante,sarà facile conquistare la persona desiderata. qUANDO PREPARATE IL SACCHETTO FATELO DI GIOVEDI IN LUNA CRESCENTE AL LUME DI 3 CANDELE UNA AZZURRA UNA GIALLA E UNA ARANCIO

, ,

Alcune riflessioni e detti

Essere Vegetariani  o Vegani

Questa esclamazione la condivido pienamente e con convinzione!

Finché l’uomo continuerà a distruggere gli esseri viventi inferiori, non conoscerà mai né la salute né la pace fintanto che massacreranno gli  animali, gli uomini si uccideranno tra di loro,perchè chi semina delitto e dolore non può mietere gioia e Amore ( Pitagora)

Se sei convinto di essere naturalmente predisposto a mangiare carne,prova anzitutto a uccidere tu stesso l’animale che vuoi mangiare,ma ammazzalo tu in persona,con le tue mani,senza ricorrere a un coltello o a un bastone o a una scure,fa come i Lupi,gli orsi e i leoni che ammazzano da sè quando mangiano,(Plutarco)

E’ più importante impedire ad un animale di soffrire piuttosto che restare seduti a  contemplare i mali dell’universo pregando o meditando in compagnia dei sacerdoti ( BUDDA)

Dal vangelo esseno della pace Cristo disse: Io vi dico: non uccidete nè uomini,ne animali,nè il cibo che va alla vostra bocca,perchè se voi vi nutrite di cibi vivi questi vi vivificheranno, ma se voi uccidete il vostro cibo,il cibo morto vi ucciderà. perchè la vita viene dalla vita e dalla morte viene sempre la morte .Ciò che uccide il vostro cibo,uccide anche le vostre anime..! i vostri corpi diventano ciò che mangiate, come le vostre anime diventano ciò che voi pensate.Perciò non  ciò che è il gelo e il fuoco hanno distrutto,perchè i cibi bruciati ,gelati e decomposti,bruceranno,geleranno e decomporranno il vostro corpo.Mangiate frutti e erbe alimentati e maturati dal fuoco della vita

Tito Lucrezio poeta romano epicureo,nel suo”De Rerum Natura”,descrive come il cibo cotto sia stata la causa dell’indebolimento della razza umana e dell’accoramento della vita, e ricorda come gli atleti  greci e gli eserciti spartani si nutrissero esclusivamente di una secca,di  ficchi,di nocciole,di lupini,di cicoria,di granoturco e di orzo abbrustolito.

Plutone in un dialogo con l’amico Carmine dice:Non dovresti curare gli occhi senza curare la testa o la testa senza curare il corpo, Cosi  anche non dovresti curare il corpo senza curare l’anima.Questo è il motivo per cui la cura di molte malattie è sconosciuta ai medici,perchè sono ignoranti nei confronti del tutto Che anch’esso dovrebbe essere studiato,dal momento che una parte specifica del corpo non potrà star bene a meno che non stia bene il tutto

Pitagora disse: L’alimentazione carnea impedisce lo sviluppo armonico dei bambini e impoverisce le falcoltà intellettive e spirituali degli adulti .la carne decapita la curiosità scientifica, ottenebra il ragionamento, impedisce la mente,produce vibrazioni di basso tipo che è calda e generosa,non fredda e cinica

Gesù disse: Siate Rispettosi e compassionevoli non solo verso i vostri simili ma verso tutte le creature poste sotto la vostra tutela… Forse che i pesci vengono a voi a chiedere la terra e i suoi frutti? lasciate le  reti e seguitemi,faro di voi pescatori di anime …il debole non è stato dato all’uomo per fargli da cibo o da divertimento .Maledetto colui che con astuzia ferisce e distrugge le creature di Dio! Si maledetti i cacciatori perchè saranno cacciati e per mano di uomini indegni riceveranno la stessa misericordia che hanno mostrato alle loro prede innocenti la stessa (Gesù)

Ma coloro che indugiano intorno a tavole di fiamme nutrendo  la loro stessa malattie sono governati da un demone estremamente lussurioso, che non  ho vergogna di chiamare il demone della pancia, il peggiore di tutti demoni …  E’ molto meglio essere felici che rendere i nostri corpi simili a tombe di animali, di conseguenza l’appostolo Matteo si nutriva di semi,noci,e vegetali,niente carne.

 

 

,

sfera magica per legare l’amore

 RITO DI LEGAME D’AMORE

La magia con la sfera di cristallo per l’amore

Con la sfera di cristallo è possibile anche eseguire della magia per ogni sorta nostra di esigenza, ora la useremo per l’amore,far innamorare una persona. Potremo compiere questo tipo di magia sia in nostro favore, sia per un’altra persona, a condizione però che il desiderio di aiutarla nasca dal nostro cuore in modo sincero.

Ricordiamoci comunque che questo tipo di magia è da attuare solo se siamo sicuri che la persona nella quale vogliamo suscitare un iteresse ,nutra almeno un tiepido sentimento nei nostri confronti o in quelli del consultante. Ricordiamo che se no può esistere amore, niete e nessuno potrà farlo nascere. Per fare in modo che questo rituale funzioni è necessario che: 1 la persona che deve subire la magia d’amore non appartenga al segno Dell’ariete o dell’acquario. 2 la persona che deve subire la magia d’amore non abbia con sè alcun tipo di talismano o pentacolo,non abbia in casa un gatto di colore nero. se siamo sicuri che la persona su cui vogliamo effetuare la magia d’amore non abbia alcuno dei requisiti di cui sopra , possiamo iniziare ad operare. Il procedimento è il medesimo, sia che operiamo in nostro favore, sia che lo facciamo per qualcuno che ci stia a cuore. Il rito deve necessariamente iniziare con la luna nuova,(meglio venerdi,o lunedi ma èun opzional)   Prima di cominciare ad operare dovremo chiuderci in una stanza, collocando la sfera di cristallo al centro di un tavolo. sotto la sfera porremo un cuscino di seta nero o un foular di colore scuro. attorno sparsi pettali di rosa e possibilmente della verbena. Accenderemo alle nostre spalle una candela di colore rosso. Nelle nostre mani avremo la fotografia della persona sulla quale vogliamo attuare questo tipo di magia. Sul retro della fotografia devono essere scritti, con inchiostro rosso, la sua data e luogo di nascita. Fisseremo per alcuniminuti il centro della sfera, poi solleveremo la testa a guardare in alto,verso il sffitto della stanza. dopo aver fatto ciò,fisseremo nuovamente il centro dalla sfera e pronunzieremo con tutta la forza dei nostri sentimenti la seguente orazione:

“La tua mente è nelle mie mani, il tuo cuore è nelle mie mani, ti ordino e ti comando da amare…….

…..(nome nostro o del consultante). Per il Fuoco, per L’Acqua, per L’Aria, per la Terra, sia così.

L’orazione dovrà essere ripetuta tre volte, dopo di che spegneremo la candela rossa con un solo soffio. Metteremo poi la sfera, il cuscino di seta o il foular i petali di rosa e la verbena e la candela in un cassetto. spargeremo i residui di cera della candela rossa, ridotti in frammenti finissimi, con i petali di rosa e verbena, nei luoghi vicino all’abitazione della persona sulla quale abbiamo effettuato il nostro rito, in modo tale che rimangano celati allavista di chiunque, ma soprattuto a quella della persona interesata.(mi riferisco in questo caso dei soli framenti di candela) questo rito dovrà essere ripetuto per tre giorni, iniziando come gia detto, in un giorno di luna nuova. Se L’operazione non dovesse avere il risultato sperato,dovremo ripeterla nuovamente per 3 giorni, uando si presenterà la successiva luna nuova. se ,nonostante ciò, non noteremo alcun risultato, allora significa che la persona che ci interessa non ha nessuna possibilità di essere influenzata e quindi consiglio di sospendere il rito

Ps: bruciate dell’inceso misto a verbna e se potete con sangue di drago

Rituale del mago Roberto per legare la persona amata

,

Reiki e auto guarigione

Trattamenti reiki e vari

REIKI

Il Reiki è un’antica arte di auto guarigione è l’Energia vitale universale, tale energia viene trasmessa dall’operatore Reiki attraverso le sue mani.
Un numero crescente di guaritori lo inserisce nel proprio programma di trattamento o a volte tratta esclusivamente solo con Reiki, ma soprattutto sempre più profani lo usano come supporto efficace per una vita sana e libera da disturbi.
Reiki viene definita come quella forza che sta alla base di tutta la  vita. Reiki produce un diventar sani nel senso originario, perchè conduce la persona ad un’armonia con se stessa e le forze basilari dell’universo.
 KARUNA REIKI
 Con Karuna Reiki si lavora a stretto contatto con i Maestri Ascesi incarnati e non, molto spesso le mani dell’operatore vengono guidate da queste Energie Superiori. Karuna è un metodo complementare a Reiki e lo usa in combinazione. Inoltre Karuna, potenzia notevolmente l’Energia di Reiki Usui, ed attraverso l’uso di Mantra e Simboli si lavora molto in profondità al livello delle memorie cellulari creando un benessere vero e duraturo.
 MASSAGGIO SPIRITUALE
 Il risveglio della Kundalini implica una complessa procedura di Yoga, Pranayama e Meditazione, ma esiste, anche un massaggio del piede capace di innalzare l’Energia della Kundalini. Tale massaggio include i sette chakra, che aiutano a collegare i processi collegati al metabolismo. Si basa sulla riflessologia plantare, molto usata nel massaggio Ayurvedico.
 GUARIGIONE SPIRITUALE
 La Guarigione Spirituale è un viaggio all’interno di noi stessi, è un percorso che ci riporta a trovare il senso della nostra vita, pertanto a ritrovare la via della felicità, attraverso l’abbandono di tutti quei modelli comportamentali e di pensiero che ci creano Stress, Paura, Insoddisfazione e Vouto Interiore. L’insieme di questi fattori indebolisce il nostro sistema immunitario, predisponendo l’organismo alle più svariate patologie, ognuna delle quali è strettamente legata a modelli comportamentali errati, quindi, non in sintonia con la nostra vera essenza. Per quanto possa sembrare assurdo e semplicistico, sono la vera causa dei nostri mali a tutti i livelli: Fisico, Mentale, Emozionale e Spirituale.
 ” Trattamento e LAVAGGIO ENERGETICO – EMOZIONALE”

 Tecnica terapeutica che lavora a fondo con l’energia del terapeuta alla testa della persona dopo aver aperto i chacra bloccati e drenato energia lungo l’aura della persona ,volti a liberare le zone e i tessuti del corpo fisico con eccesso di tensione, e portando in superficie emozioni e conflitti durante questo trattamento,si fa passare il corpo fisico attraverso le 4 fasi della vita eccitazione, espansione,contrazione,e rilasciamento. i segnali fisici del flusso energetico appaiono sopratutto nella fase di contrazione e possono essere svariati a secondo della persona,come ,tremore,convulsione,brividi,freddo alle mani ai piedisenso di anestesia alle mani labra alle zone di eccesso tensione,ecc

La guarigione con le mani di luce energia e amore

,

Storie di Reiki

La storia del Reiki occidetale e orientale 

Mikao Usui insegnante e monaco, durante un suo insegnamento un allievo si alzò e chiese il permesso di parlare. Gli venne concessa la parola e disse: parlo in nome di tutti noi studenti, noi che siamo giovani e abbiamo tutta la vita davanti a noi, molti dubbi e timori e non possiamo basarci sulla sola fede; Voi siete stato la nostra guida, conosciamo la Vostra fede profonda delle Sacre Scritture. Vi chiediamo di darci una Vostra dimostrazione che ciò che è scritto nelle Sacre Scritture corrisponde a verità.

Usui affermò che è verità quello che riportano le Sacre Scritture e che esistono testimonianze storiche che dimostrano le capacità taumaturgiche di Gesù e Budda;
ma lo studente continuò:”noi Vi rispettiamo come nostro Maestro ma tra poco noi non saremo più in questa scuola e dovremo cavarcela da soli, Vi chiediamo di farci vedere come si cura e si guarisce un ammalato”.
Usui rispose che non poteva farlo perché nessuno glielo aveva insegnato.
Lo studente riprese con un velo di amarezza nella voce dicendo: noi Vi ringraziamo per tutto il Vostro insegnamento ma ora sappiamo che la Vostra fede è una fede cieca e noi non vogliamo credere ciecamente.Vogliamo fatti e dimostrazioni tangibili, vogliamo la certezza che tutto quello che facciamo e diciamo esiste davvero e continuò la sua polemica con rispetto verso il Maestro Usui;
Mikao Usui rispose:”bene dunque io non posso dimostrarvi nulla in questo momento ma un giorno ve lo proverò e per fare questo fin da ora rassegno le mie dimissioni da ogni mio incarico e parto per la ricerca della verità sul segreto della guarigione, e quando la troverò ritornerò e vi dimostrerò”.
E così Mikao Usui partì alla ricerca di come poter guarire gli ammalati.
Per oltre sette anni approfondì le sue ricerche delle filosofie Cristiana e Buddista.
Si recò in vari Monasteri chiedendo ai Monaci se i Sutra avevano veramente la capacità di guarire e ogni volta ringraziava e andava in visita ad altri Monasteri di varie filosofie.
Finalmente incontrò un Tempio Zen, fu accolto con benevolenza dai monaci, gli fu accordato il permesso di leggere i Sutra e di partecipare alle loro Meditazioni.
Dovette imparare il cinese perché la maggior parte dei Sutra erano scritti in quella lingua, poi pensò che Budda era nato in India e che sicuramente molte delle Scritture non erano state ancora tradotte e fu proprio in quei Sutra scritti nella antica lingua Sànscrito che Usui alla fine trovò la formula. Niente di complicato, semplice e chiara, ma la formula era stata scritta 2500 anni prima, doveva essere interpretata correttamente, avrebbe funzionato o l’avrebbe ucciso?
Usui parlò con un monaco che dirigeva il Monastero Zen dicendo:”andrò sul monte Koriyama e mi sottoporrò alla prova per 21 giorni, digiunerò e mediterò a questo punto non posso tirarmi indietro; se al 22 giorno non sarò tornato mandate a cercare il mio corpo perchè vorrà dire che sarò moribondo o morto”. Partì per il monte Koriyama scegliendo un luogo vicino a un corso d’acqua, sedette sotto un gran cedro ed iniziò la Meditazione, collocò davanti a se 21 sassi e ogni giorno che passava ne toglieva uno. Egli sapeva che doveva aspettare che accadesse qualcosa ma non sapeva cosa. Nel frattempo leggeva la formula e recitava i Sutra, meditava e beveva solo acqua.
Stava per raggiungere l’alba del 21° giorno (l’ultima Meditazione) quando vide in lontananza una piccola luce tremolante come una fiamma di una candela, la luce si avvicina verso di lui puntando diritto alla fronte e l’impatto fu così forte che Usui cadde a terra all’indietro. Quando incominciò a guardarsi intorno, ripresosi dallo stordimento causato dall’impatto con la luce, vide milioni e milioni di sfere di luce agitarsi, muoversi e danzare davanti a lui. Le sfere avevano tutti i colori dell’arcobaleno, una grande luce apparve davanti a lui e come su uno schermo egli vide passare in lettere dorate ciò che aveva appreso quando leggeva il testo Sànscrito. Le parole pulsavano davanti ai suoi occhi:” ricordati….ricordati…..è così. Ricordati”.
E Usui ricordò. Usui non sentiva più dolore, fame, paura, stanchezza e sentì di aver ricevuto una Benedizione quel giorno. Usui esclamò ” ora posso gettare l’ultimo sasso”. Si alzò e riprese il cammino di ritorno, si accorse che le sue gambe erano forti e i suoi piedi stabili come se avesse pranzato;
Questo è il primo miracolo, pensò, mi sento sazio e riposato.
Nel scendere la montagna si sono susseguiti eventi straordinari ed altri miracoli dopo un poco incontrò una locanda e si fermò e lì iniziò i suoi primi trattamenti verso i bisognosi e anche verso la figlia del locandiere che ne trasse benefici.
Verso sera fu di ritorno al Monastero Zen e come prima cosa volle vedere il Monaco per raccontargli ogni cosa, ma il monaco soffriva di artrite ed era preda ad un violento mal di schiena e Usui lo guarì imponendo le sue mani.
Usui inizio nei sobborghi di Kyoto e nei quartieri dei mendicanti e così inizio a diffondere il Reiki.
Usui incontrò il dottore Chijiro Hayaschi e divenne uno stretto collaboratore di Usui egli diresse la prima clinica Reiki in Giappone dove sperimentò l’efficacia di tale terapia nel ristabilire l’equilibrio energetico.
Gli successe nel 1941 una sua ex paziente ed allieva Hawayo Takata, terza e grande Maestra. Ella formò nuovi maestri perchè nulla andasse perduto, e nel 1980 creò l’American Reiki Association, d’impostazione Sperimentale.
Cos’è e cosa non è Reiki
Il Reiki è un sistema terapeutico piacevole e globale.
Fin dai tempi remoti è la forza interiore e la tua voglia di vivere, è la tua energia, il “ki” più la luce divina ,lo spirito e il suo amore , è la benedizione che viene dall’alto e si canalizza dentro di noi, “Rei”. Rei e Ki formano la parola Reiki.
E’ l’Energia Spirituale che ci sostiene e ci nutre, energia intelligente che sa come muoversi e di cosa hai bisogno. Quando è canalizzata in noi ti lascia un senso di pace interiore e tranquillità equilibrando la tua Bio energia, riportando in stato attivo le cellule passive che creano disfunzioni e dolore al nostro organismo. A mio avviso la pratica costante di Reiki su se stessi attiva il DNA.
Il Reiki non è una moda ma un’Arte antica di auto guarigione, è un’integrazione in abbinamento ad altre metodiche terapeutiche.
Il Reiki è una disciplina olistica che da armonia, amore e sintesi di tutte quelle energie dolci e sottili; ogni singolo essere vivente riceve da esso le sue benedizioni quotidianamente. Vari maestri lo chiamano il grande Spirito, la forza vitale dell’universo, energia vitale perchè il contatto con essa da vitalità all’intero sistema. Onda cosmica che placa ed addolcisce il dolore e induce uno stato di sonno profondo come se fosse anestesia è l’onda cosmica che irradia vibrazioni che esaltano e sollevano l’individuo ad un livello di Armonia.
Il Reiki ti conduce verso situazioni e persone che illuminano la tua vita. Cerca attorno a te i tuoi maestri, le persone che ti danno forza e chiarezza.
Reiki è la tua energia nel nuovo mondo che si sta aprendo.
La Storia del Komyo Reiki
– dalla tradizione Giapponese-
Mikao Usui nasce nel villaggio Taniai-Mura il 15 agosto 1865. Buddista, visitò l’Europa e l’America e studiò in Cina. Sperava di avere successo nella vita, ma incontrò molte difficoltà. Depresso a causa dei diversi intoppi, Usui scalò la sacra montagna Kurama in Kyoto (l’antica capitale giapponese) e dopo avervi meditato senza cibo per ventuno giorni, sentì all’improvviso una grande energia sopra di se, fu illuminato ed ottenne il trattamento reiki. Inizialmente i trattamenti reiki erano su se stesso e sui membri della sua famiglia, constatandone l’immediata efficacia. Usui decise che era meglio dividere i benefici di questa tecnica con tutta la popolazione, piuttosto di utilizzarlo solo per arricchire la propria famiglia. Nel 1922, ad Aoyama, Tokyo, Mikao Usui fondò la “Usui Reiki Rioho Gakkai” per insegnare il Reiki. Arrivavano persone anche da molto lontano per potersi sottoporre ai trattamenti reiki di Usui.
Nel settembre del 1923, ci fu un grande terremoto e Mikao Usui curò e salvò molte persone. Morì il 9 marzo 1926 a Fukuyama nelle vicinanze di Hiroshima.
Chujiro Hayashi (1879-1940) era un capitano della Marina Imperiale Giapponese. Allievo di Usui, divenne Reiki Master (insegnante reiki) nel 1925, dopo il congedo dalla marina. Aprì la sua clinica Reiki a Shinano-Cho, Tokyo, ed ebbe il grande merito di diffondere la tecnica Reiki in gran parte del Giappone, anche se leggermente modificata rispetto a quella insegnatagli dal maestro Usui. Hawayo Takata (1900-1980), una giapponese-americana nativa delle Hawaii, giunse nella clinica di Hayashi dopo che le era stata diagnosticata una grave malattia. Grazie ai trattamenti reiki di Hayashi, guarì completamente in quattro mesi. Rimase come studentessa nella clinica giapponese per circa un anno prima di tornare alle Hawaii. Hayashi andò a trovarla nelle Hawaii nel 1938 e la fece diventare reiki master. Takata adattò la tecnica reiki tradizionale giapponese alla mentalità occidentale (inventando per esempio che Mikao Usui era un professore cattolico e che il Reiki era una antica tecnica indiana). Aprì la sua scuola reiki e creò ventidue reiki master grazie ai quali il metodo di guarire con le mani si diffuse in tutto l’occidente, fino a tornare “americanizzato” nel 1984 in Giappone, diventando sempre più popolare.
Ma la tecnica tradizionale di Usui non andò persa nei vari adattamenti portati dalla Takata. In giappone infatti, un’altra allieva di Hayashi, Miss. Chiyoko Yamaguchi (1921-2003), continuava ad insegnare la tecnica originale imparata dal maestro. L’allievo più importante della Yamaguchi è sicuramente il monaco buddista Hyakuten Inamoto , fondatore della Komyo Reiki Kai ed attualmente impegnato, in varie parti dell’Australia, dell’Europa e del continente americano, a far conoscere ed a riportare alle origini i trattamenti, i simboli e le tecniche del Reiki tradizionale giapponese di Mikao Usui. Nel 2004, già iniziata al reiki nel metodo americano, ho avuto la fortuna di poter incontrare il monaco Hyakuten, Grazie ad una amica Chiara Grandi la quale intuitivamente la prima a formare una filiale della scuola di Hyakuten con il nome Komyo Reiki  Kai Italia. Scopo di diffondere l’insegnamento,  sono uno dei primi master  di questa scuola nel portare l’insegnamento.
Ma quali sono le differenze tra la scuola tradizionale giapponese e le tecniche americane?
Prima di tutto la storia di Usui. Nel Reiki americanizzato, Mikao Usui era un professore universitario cattolico al quale i suoi studenti avevano chiesto come mai Gesù e Budda riuscissero a guarire con l’imposizione delle mani. Allora Usui andò in India a studiare gli antichi scritti buddisti tibetani e da qui scoprì il Reiki. Secondo la tradizione giapponese Usui era invece un buddista che apprese il reiki dopo un periodo di meditazione.
Altre differenze sostanziali le si trovano nei simboli. Tutti i simboli ed i relativi mantra del reiki tradizionale sono stati cambiati nel reiki americano. Nelle diverse modifiche avvenute in occidente, sono stati introdotti anche nuovi simboli che prima non esistevano.
Anche il metodo per dare le armonizzazioni (i reiju che servono per acquisire un nuovo livello reiki) sono differenti per tecnica e numero.

Il maestro e fondatore del Reiki